Ardea, 17 febbraio: 4 days left

_

Un appuntamento da non perdere l’assemblea di  Ardea, città laziale a pochi chilometri da Roma,una grande assemblea unitaria di balneari, la prima ad essere organizzata interamente dalla base nel centro Italia che vedrà la partecipazione delle Associazione libere del mondo balneare e di molti politici italiani ed europarlamentari.

Gli organizzatori di Ardea hanno invitato molti personaggi del mondo politico di tutti gli schieramenti politici

Tra quelli che hanno già confermato la loro presenza ci sono il Sottosegretario Baretta, il Sen. Gasparri, l’On.le Brunetta, l’On.le Roberta Angelilli, l’On.le Susy De Martini, l’On.le Deborah Bergamini, l’On.le Ignazio Abrignani, Massimo Mallegni, l’On.le Pizzolante, Luciano Monticelli, la Sen. Albano,  l’On.le Silvia Velo, l’On.le Claudia Mannino, l’On.le Claudio Morganti, l’On.le Andrea Cozzolino.

Ma l’invito è anche stato fatto a tutti i politici che da sempre ci affiancano in questa battaglia alla Sen. Manuela Granaiola  l’On.le Anna Giacobbe, l’On.le Bini, l’On.le Cristina Scaletti, che da sempre seguono la nostra battaglia e che speriamo possano partecipare insieme ad un altro grande amico dei balneari, il delegato al demanio UPI Angelo Vaccarezza.

L’eurodeputato Magdi Allam aprirà l’Assemblea di Ardea del 17 febbraio prossimo e tratterà della tutela dei diritti umani “ La carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”: art 1 dignità.

Ragioneremo insieme su come sia possibile che in questo ambito si pensi di modificare in corsa, sulla base di una interpretazione assurda quanto categorica, le regole stabilite da una legislazione nazionale preesistente, frutto di esperienze pluriennali e di aggiustamenti successivi, legittimamente assunta, consolidata nell’applicazione e gravida di intricate ed inestricabili conseguenze giuridiche, economiche e sociali.

La legge di stabilità, recentemente approvata, ha fissato nel prossimo 15 maggio il termine per definire il riordino della normativa che riguarda le concessioni demaniali.
Siamo vicini alla risoluzione del nostro problema, ecco perché l’assemblea unitaria dei balneari del 17 febbraio è un’occasione da non perdere per fare emergere ancora una volta la disperazione in cui si trovano 30 mila famiglie italiane, per fare chiarezza e per chiedere alla politica.

INOLTRE TERMINATA L’ASSEMBLEA POTREMMO ORGANIZZARE INSIEME AI TANTI BALNEARI DEL CENTRO-SUD ITALIA CHE HANNO ADERITO AD ARDEA LA PARTECIPAZIONE IL GIORNO DOPO ALLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA RETE IMPRESE ITALIA CUI HANNO ADERITO TUTTE LE SIGLE SINDACALI.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>