ARMANDO CIRILLO: SERVE UN DECRETO LEGISLATIVO (DELEGA) PER IL RIORDINO DELLA MATERIA

ciriDa Ale Stg

NO COMMENT

Seguo da anni il turismo e sono convinto che l’unica strada normativa possibile per dare delle regole alle spiagge italiane passa per l’approvazione di un Decreto legislativo ( atto di delega del parlamento al governo) da concordare con la Commissione europea, le Regioni ed i comuni , e per dare la possibilità alle competenti Commissioni parlamentari di esprimere un parere di merito. Un Dlgs che deve nascere dal confronto con le organizzazioni degli imprenditori che operano sul demanio marittimo. Molto probabilmente, prima o poi, questo sarà il punto di caduta per chiudere questa discussione , per ridare certezza normativa a le micro e piccole imprese balneari italiane. Per questo motivo è importante approvare prima possibile una norma che consenta al governo di approvare questo Decreto legislativo. Un Dlgs da costruire su 3 pilastri :

1) Completamento del passaggio del demanio marittimo alle regioni;
2) Norme quadro coerenti con la legislazione europea ;
3) Revisione Canoni demaniali, affrontando anche i problemi dei pertinenziali.
L’Italia può farcela, possiamo approvare queste norme entro pochi mesi, partendo da un mandato normativo che il Parlamento potrebbe assegnare al governo con la legge di Stabilità 2014. Sempre nella legge di stabilità dobbiamo trovare una modalità per affrontare ( facendo il massimo possibile)  i problemi più urgenti dei pertinenziali  . Proviamo a lavorare   in questa direzione: possiamo trovare un punto di sintesi tra i partiti della maggioranza .
Per non dimenticare
Share

2 Responses to “ARMANDO CIRILLO: SERVE UN DECRETO LEGISLATIVO (DELEGA) PER IL RIORDINO DELLA MATERIA”

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>