Balneari, a Piombino ho ribadito le mie idee. Entro il 15 ottobre il Governo presenti le nuove norme per salvare 30.000 imprese.

image

Ieri sono stato a Piombino per partecipare ad un incontro dedicato al turismo  nell’ambito della Festa nazionale dell’Economia e del Lavoro del Partito Democratico. Nel corso dell’incontro è stato affrontato il tema delle Concessioni demaniali ad uso turistico-ricreativo.
E’ stata per me l’occasione per ribadire le mie idee.
L’Italia non deve perdere l’occasione della Presidenza europea per superare definitivamente l’incertezza normativa che vivono 30.000 imprese che rappresentano una eccellenza nazionale da difendere con forza.
Nel corso dell’incontro di Piombino ho sostenuto la necessità di elaborare una proposta italiana da presentare in Europa, definita secondo le linee guida presentate nella Conferenza nazionale del turismo del 31 gennaio 2013 e nell’incontro con le organizzazioni degli imprenditori del 12 marzo 2014. Servono norme capaci di legare il rilascio e il rinnovo delle concessioni demaniali agli investimenti in innovazione e qualificazione, ai piani occupazionali.
Dobbiamo dire all’Europa che noi vogliamo fare l’innovazione nel settore balneare con le attuali imprese che hanno acquisito una professionalità di interesse pubblico generale legata al salvamento in mare, alla tutela delle coste, al primo soccorso, all’organizzazione dell’arenile. In questi mesi noi siamo l’Europa, abbiamo anche ottenuto la Vice presidenza della Commissione. E’ il momento giusto. Deve essere chiaro all’Unione Europea che noi vogliamo creare nuova occupazione, non nuova disoccupazione imprenditoriale. Vogliamo fare innovazione e  qualità, per vincere la concorrenza che, a partire dal mediterraneo, è sempre più forte.  Ecco perché come richiesto dal Parlamento, il Governo deve avanzare una proposta in materia di Concessioni demaniali marittime ad uso ricreativo entro il 15 di ottobre 2014.

Roma, 7 settembre 2014

Armando Cirillo

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>