Balnearia, Convegno Donnedamare: “L’abolizione del diritto di insistenza e del rinnovo automatico è contraria al diritto europeo e al diritto costituzionale. Pronti i ricorsi

 

A Balnearia si terrà il convegno dal titolo

“l’Abolizione del diritto di insistenza e del rinnovo automatico è contraria al diritto europeo e al diritto costituzionale. Pronti i ricorsi”

L’APPUNTAMENTO è

MARTEDì 21 Febbraio alle 14.30,

subito dopo l’unitaria in SALA BERNINI

Interverranno l’Avv Roberto Righi e l’Avv. Ettore Nesi

 

*La sentenza Promoimpresa a tutela dell’affidamento delle imprese balneari. Ragioni della contrarietà al diritto europeo e al diritto costituzionale dell’abolizione del diritto di insistenza e del rinnovo automatico*

Nel quadro giuridico delineato dalla sentenza della Corte di Giustizia del 14 luglio 2016 _Promoimpresa_ va affermato che le imprese balneari, sorte anteriormente all’anno 2000, sono titolari di un affidamento qualificato, meritevole di tutela per il diritto europeo e quello nazionale. Infatti, secondo la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea e la Corte Costituzionale, i rapporti di durata, tra i quali rientrano anche le concessioni balneari, non possono essere incisi da mutamenti normativi improvvisi e imprevedibili.
Le novelle del 2009 e del 2011, nell’abolire il c.d. diritto di insistenza e il rinnovo automatico, contrastano con tali principi, poiché si applicano retroattivamente a tutte le concessioni.
Le imprese balneari possono pertanto agire in giudizio a tutela del loro qualificato affidamento, ingiustamente e irragionevolmente offeso dai ricordati interventi normativi.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SCARICARE LE OSSERVAZIONI DELL’AVV ROBERTO RIGHI E DELL’AVV. ETTORE NESI CLICCANDO SULL’IMMAGINE SOTTO

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>