COMUNICATO STAMPA DELL’ON. MASSIMO BALDINI

Da Anna Acconci 

Ma come fa a dire Borgo che il D.L è positivo?

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge con il quale si delega il Governo al riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali ad uso turistico ricreativo.
Il contenuto del D.L. assesta un colpo mortale alle aziende turistiche balneari perché stabilisce che tutta la materia deve essere regolamentata sulla base della direttiva Bolkestein.

Con questa impostazione tutto il settore viene gettato in una situazione di gravissima precarietà e non ci sarà più alcuna certezza per il futuro delle aziende balneari.

Il Governo ha dimostrato ancora una volta di non voler difendere il sistema turistico nazionale ed ha confermato la sua totale sudditanza ad una Europa, che punta a distruggere l’economia italiana.

Nel momento in cui il Governo Italiano abbandona la difesa delle sue imprese balneari, la Spagna ed il Portogallo hanno messo in campo una normativa che, ignorando completamente la direttiva Bolkestein, concede alle sue imprese balneari una proroga secca di lunghissima durata.

Di fronte a questa catastrofe, crea enorme sconcerto il fatto che alcuni sindacati, che dovrebbero tutelare gli imprenditori balneari, hanno manifestato plauso e soddisfazione per la posizione distruttiva espressa dal Governo italiano.

Un Governo che ha creato danni enormi alla economia del nostro Paese e che, attraverso provvedimenti di questo tipo, demolisce uno dei pilastri del sistema turistico nazionale.

Infatti, con questo disegno di legge viene ulteriormente aggravata la situazione economica nazionale perché si scoraggiano gli investimenti, si distruggono le imprese, si espropriano 30.000 imprenditori.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>