Donnedamare all’incontro con l’Assessore Gabriele Cascino

image

Gent.mo Assessore Cascino,

Anche dalle ultime vicende che riguardano il sitema balneare italiano, dalle proposte di vendita e sdemanializzazione, all’ultimo duro colpo assestato dalla notizia del Piano Destinazione Italia che nella sua prima stesura, poi cambiata, ha evidenziato che non è più l’UE che vuole le aste, ma un decreto dello stato Italiano, esprimo a nome dell’Associazione Donnedamare il mio profondo dissenso per la decisione che vorrebbe un aumento della tassa regionale per favorire opere di difeaa della costa.

Dove proprio il Codice della Navigazione prevede un’adeguata riduzione del canone quando per cause naturali l’area in concessione si riduce (art. 45 del Codice). Inoltre la circolare del Ministero del 25/05/2009 che ha indicato le modalità applicative della legge finanziaria del 2007, che ha cambiato tutto, indica che tale riduzione può essere del 50% e anche per più anni.
Nessuna disposizione ha mai dato carico ai concessionari di provvedere al ripascimento di aree erose, anche perché compito degli uffici del genio civile opere marittime regionali.

Vorrei inoltre portare alla sua attenzione il caso di quei concessionari e, io sono una di loro, che, pur non obbligati da nessuna legge, se non dalla scelta di poter continuare a lavorare, hanno in tempi non sospetti (ovviamemte prima di essere informati della Bolkestein) acceso  mutui importanti per costruire reef sommersi e fare il ripascimento. Io stessa ho il mutuo che scade dopo la data ultima fissata dalla Bolkestein. (Per la quale tra l’altro ci sono perplessità da parte di molti eurodeputati).
Questo lungo discorso per dire che i balneari non possono più permettersi dal 2009 ormai  di fare previsioni a lungo termine perché la nostra morte è fissata da tempo ed è sempre più vicina.
Abbiamo voluto invitarla al Convegno di Donnedamare al Sun di Rimini proprio perché in quell’occasione saranno presentati progetti per combattere l’erosione, flagello delle nostre coste, non a carico dei concessionari.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>