Due donne guideranno gli imprenditori di Grosseto: «Subito il confronto con enti locali»

image

Michela Hublitz a destra nella foto, un’imprenditrice vicina a noi donne e agli imprenditori balneari, recentemente incontrata da Antonio Smeragliuolo ha manifestato di voler sostenere la nostra legittima battaglia.
Le Donnedamare ringraziano, fiduciose di poter presto collaborare con lei! Per problemi tecnici riportiamo in questo modo l’articolo tratto da www.ilgiunco.net
GROSSETO – È Michela Hublitz la nuova presidente di Rete Impresa Italia la super associazione che riunisce in un unico soggetto le quattro realtà di categoria di commercianti e artigiani. Già vicepresidente ci Confartigianato Michela Hublitz succede a Gabriele Fusini. Il ruolo di presidente di Rete Impresa Italia è affidato a rotazione ad uno dei rappresentanti delle quattro associazioni di categoria e il direttivo questa volta, e per la prima volta, ha
scelto una donna (nella foto da sinistra Gloria Faragli e Michela Hublitz).Una nomina, quella della Hublitz, che assume un valore particolare anche per la scelta della direzione di Rete Imprese Italia che è stata affidata a Gloria Faragli, direttrice di confesercenti.Due donne dunque alla guida degli imprenditori grossetani. Due donna che hanno già le idee chiare sulle proposte da mettere sul tavolo delle istituzioni a partire proprio dalle prossime settimane. «Dobbiamo aprire una nuova fase di concertazione con gli enti locali, comuni e province, per trovare le soluzioni di rilancio della nostra economia» ha detto la Hublitz. Il manifesto nazionale di Rete Imprese Italia si fonda su quattro punti: riduzione del peso fiscale, semplificazione della burocrazia, accesso al credito e mercato del lavoro. Su questi punti la neo presidente di impegnerà anche a livello locale anche e sopratutto sul fronte del credito.In programa tra le iniziative future anche il coinvolgimento di giovani e donne: in particolare saranno realizzati degli incontri nelle scuole per promuovere la cultura di impresa e far conoscere le realtà virtuose portate avanti dagli imprenditori maremmani anche agli studenti.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>