Emanuela Cogotti, una ventenne sarda rivoluzionaria e combattiva entra in donnedamare

2012_630785296945279_1874469249_nDonnedamare finalmente arriva in Sardegna!!!

Ora cara Emanuela tu hai i compito di fare conoscere l’Associazione nella tua magnifica terra! Sei pronta?

Storia della Società Nautica 2000 Porto Pino Sant’Anna Arresi Sardegna

L’embrione della Nautica 2000 nasce nel 1983 quando il signor Cogotti Giulio fondò la ditta individuale omonima con base operativa nella 1^ spiaggia di Porto Pino e diede inizio all’attività di noleggio di pedalò, attività che negli anni successivi andò pian piano diversificandosi con l’aggiunta delle canoe e di alcuni gommoni con motore fuoribordo.

Nel 1992 nasce invece la ditta individuale Nautica 2000 della signora Cogotti Roberta che impiantò uno stabilimento Balneare nella 1^ spiaggia di Porto Pino che in breve tempo è divenuto per la serietà e la professionalità del servizio un punto di riferimento per i numerosi bagnanti che frequentano la ridente località balneare.

Nel 1996 nasce invece la ditta individuale della signora Cogotti Rita che impiantò il primo stabilimento Balneare con chiosco bar nella 2^ spiaggia di Porto Pino che già all’inizio per la serietà e la professionalità del servizio divenne un punto di riferimento per i pochi bagnanti che a causa dell’assenza dei servizi frequentavano questa bellissima parte di spiaggia.

Nel 1999 queste tre ditte individuali si fondono per formare l’attuale NAUTICA 2000 di Roberta Cogotti & C. s.a.s.

Nel 2001 la Nautica 2000 collabora con la Porto Pino srl fornendo i servizi da spiaggia ai clienti del villaggio Turistico Porto Pino club gestito dalla HIT di Parma.

Nel 2002 la Nautica 2000 fornisce nuovamente i servizi da spiaggia ai clienti del villaggio turistico Porto Pino Club tramite una collaborazione diretta con i nuovi gestori: la Moby Gest di Rimini.

Per il 2003 nella 2^ spiaggia l’apertura di un nuovo chiosco bar, l’installazione di alcune cabine spogliatoio, di alcune docce e i servizi igienici chimici.

Nel 2006 un ulteriore tocco di classe e relax ai nostri clienti e soprattutto qualcosa di unico nella spiaggia di Porto Pino: i lettini con il cuscino.

Nel 2007 una ulteriore esclusiva novità per i nostri clienti, i tappeti elastici.

Nel 2009 grazie al Comune arriva l’energia elettrica alla seconda spiaggia e con essa anche la possibilità di veri servizi igienici.

Nel 2010 finalmente realizziamo un sogno: il chiosco Nautica 2000 nella 1^ spiaggia.

 

Dopo tutti questi anni di sacrifici e fatiche e dopo aver realizzato il proprio sogno le due donne al comando non vogliono rinunciare a tutto questo, ma anzi sono pronte a combattere.

In questa società infatti, è presente la signora Cogotti Roberta in veste di socia accomandataria e la signora Trogu Nicoletta invece, è socia accomandante.

Le due donne insieme al resto della propria famiglia e ai propri dipendenti hanno lavorato assiduamente per cercare di dare un futuro diverso ai propri figli, per questo motivo da qualche anno combattono a livello, soprattutto locale, per evitare che tutto questo li venga portato via, perché senza lavoro nessuno può vivere.

Come voi tutte anche loro gridano a gran voce NO ALLE ASTE.

Grazie al loro esempio e a quello di mio padre Cogotti Giampiero, marito della socia accomandataria, nonché prima figura della famiglia che ha creduto nello sviluppo turistico-balneare a livello locale, e a quello di mio zio Cogotti Giulio, socio accomandatario nonché marito della socia accomandante, io sono cresciuta in spiaggia ed ho imparato ad amare questo lavoro convinta che sia l’arma giusta su cui puntare per la rinascita della Sardegna.

Ora credo che le due donne affidino in parte le loro forze per dire NO ALLE ASTE a me, perché sono la più giovane e perché sto portando avanti studi su questo settore.

Porto Pino è un vero e proprio paradiso terrestre per il quale è necessario combattere, ma soprattutto sono pronta a lottare per non portarmi via l’azienda creata dalla mia famiglia.

Se devono esistere le aste, che queste siano solo utili per creare nuovi concessionari e non per distruggere quelli esistenti.

Spero di aver presto la possibilità di partecipare a qualche manifestazione di protesta, per sostenere le nostre idee per non vedere svanire nel giro di pochi attimi quanto creato negli anni, a forza di duri sacrifici .

Cogotti Emanuela

(la ventenne rivoluzionaria e combattiva)

 

NO ALLE ASTE!!

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>