Emendamento Gasparri sulla moratoria per le imprese balneari: il testo

image

Dal Vice Presidente del Senato On. Senatore Maurizio Gasparri a Fabrizio Licordari dal quale riceviamo e pubblichiamo

“Come risulta chiaro dagli atti parlamentari l’emendamento sulla moratoria per le imprese balneari è stato presentato al Senato da me d’intesa con la senatrice Bonfrisco. Ed è quindi un nuova iniziativa del Pdl. Ciò in coerenza con gli impegni presi con le organizzazioni della categoria e in vista di ulteriori obiettivi che correggano anche le storture europee”
Maurizio Gasparri

L’emendamento, che vede il Senatore Gasparri come primo firmatario, è stato inserito all’ interno del  “Decreto del Fare”

Speriamo che ciò serva a ridare fiducia ai nostri colleghi pertinenziali costretti a pagare cifre altissime di canone demaniale, anche se c’è la constatazione evidente che la sospensione temporale è davvero troppo limitata, poiché sposta di appena un mese e mezzo i termini di pagamento e procedimenti amministrativi già avviati.

Ricordiamo che l’On.le Pizzolante, durante l’intervento del 24 luglio 2013 alla Camera, ha illustrato l’o.d.g. n. 9/1248-AR/27, sottoscritto da tutti i gruppi di maggioranza di cui noi abbiamo riportato nei post precedenti e che non riportava un arco temporale così breve.

L’emendamento Gasparri, di cui trovate testo sotto, e come chiaramente afferma Gasparri, fa capo esclusivamente al PDL.
Il PD finora  non ha preso posizione in Senato, anche se sappiamo che il problema è considerato un problema di sostanza perché non c’è copertura finanziaria.
Questo motivo ha forse determinato la limitatezza della sospensione temporale?

Usiamo questo post ancora una volta per ribadire il fatto che si sta trattando della sopravvivenza di 250 aziende pertinenziali che hanno bisogno del sostegno e dell’intervento del governo

Informiamo inoltre che le Commissioni riunite 1° e 5° del Senato sono riconvocate per lunedì 5 agosto 2013, alle ore 10:30, con il medesimo ordine del giorno.

19.7 (testo 2)
GASPARRI, FAZZONE, ZANETTIN, ALBERTI CASELLATI, BERNINI, BONAIUTI, BRUNO, REPETTI, AZZOLLINI, BONFRISCO, CERONI, CHIAVAROLI, D’ALÌ, MANDELLI, MILO, FLORIS
Dopo il comma 5 aggiungere il seguente:
        «5-bis. Sino alla data del 15.09.2013 sono sospesi i pagamenti dei canoni per le concessioni demaniali marittime indicate all’art. 3 del D.L 5 ottobre 1993 n. 400, così come modificato dall’art. 1, comma 251, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e dall’art. 1, comma 252, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, anche qualora i relativi importi siano stati iscritti al ruolo esattoriale e siano state emesse cartelle di pagamento da parte degli agenti incaricati alla riscossione.
        Sino alla stessa data del 15.09.2013 sono sospesi i procedimenti amministrativi avviati dalle amministrazioni competenti, e gli effetti dei medesimi, relativi alla sospensione, revoca o decadenza dalla concessione demaniale marittima derivante dal mancato versamento del canone demaniale marittimo nella misura determinata dall’art. 1, comma 251, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.
        Entro dieci giorni dall’entrata in vigore della presente norma le amministrazioni competenti provvedono a trasmettere all’agente della riscossione l’elenco dei codici tributo interessati dalla sospensione

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>