Enrico Rossi: “il PD alzi la voce: la spiagge sono di tutti”

1235923_10151605472591854_875149034_aEnrico Rossi, il Governatore della Regione Toscana interviene su facebook in merito alla sdemanilizzazione

Ora si vuole vendere le spiagge. Per fare cassa, si dice.
In realta c’ è una destra “liberista alla matriciana” che odia così tanto lo Stato che volentieri svenderebbe al privato tutto ciò che è pubblico, demanio, sanità, scuola e persino i monumenti, come Totò con la fontana di Trevi.
Il realtà il problema delle concessioni degli stabilimenti marittime si può risolvere con concessioni più lunghe e meglio regolate, senza vendere ciò che è di tutti e anche per questo, almeno in parte, meglio tutelato.
E i soldi che mancano si possono trovare cercando nei capitali fuggiti nelle banche Svizzere e frugando appena un pò nelle tasche dei nuovi 127000 ultramilionari beneficiati dalla finanza.
Il PD alzi la voce: la spiagge sono di tutti.

 

Ricordiamo che lo scorso anno il Presidente della Regione Toscana era intervenuto, sempre su facebook,  a favore dei balneari: “Sono stato al mare a Viareggio. Ho preso un ombrellone e le sdraio e ho mangiato al ristorante del bagno. Un servizio ottimo e a prezzi di mercato. Vi lavorano famiglie e giovani. Chi ha avuto l’idea con la direttiva Bolkestein di mettere all’asta le concessioni balneari, o non conosce la nostra realtà o è un pazzo ubriaco da ideologia liberista che con la scusa della concorrenza vuole solo aprire la strada al grande capitale privato”.

Sempre su Fb Rossi assicura un forte impegno della sua giunta regionale contro questa direttiva europea: “Continuerò, e da oggi con più forza ancora, a battermi perché questo non accada. Almeno in Toscana”.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>