Isola di Budelli: approvato emendamento per riportarla in mani pubbliche

budelli_280xFree

Agli inizi di ottobre la spiaggia rosa e l’intera isola di Budelli, uno dei simboli del parco nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena in Sardegna, sono stati venduti all’asta ad un banchiere neozelandese, Michael Harte, per 2 milioni 940 mila euro.

Fino al 31 dicembre una norma impediva agli enti pubblici di comprare immobili, persino nel caso in cui fossero riusciti a raccogliere donazioni private.

L’isola di Budelli da oggi potrà tornare pubblica, grazie a un emendamento presentato da Loredana De Petris (Sel) e approvato in modo trasversale: prevede una deroga alla normativa che vieta acquisti da parte di enti pubblici e consentirà allo Stato di esercitare il diritto di prelazione stanziando i 3 milioni necessari.

La norma autorizza la spesa di 3 milioni di euro nel 2014 ed entro l’8 gennaio lo Stato italiano può ancora esercitare il diritto di prelazione.

A renderlo possibile la deroga alla legge che impediva gli acquisti da parte degli enti pubblici e lo stanziamento delle risorse pari alla cifra battuta all’asta, così come previsto dall’emendamento approvato in commissione. La proposta di modifica è firmata da senatori di Sel, Pd, Fi e M5S.

Share

One Response to “Isola di Budelli: approvato emendamento per riportarla in mani pubbliche”

  1. Sante Dall'Asta

    creperemo di fame e verremo invasi , ma le isole non cele faremo mancare . tutto allo stato e noi cittadini Morti.

    Rispondi

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>