La Commissione tarda a rispondere a Corrao (M5S)… Una risposta scomoda? 

   Da Antonio Smetagliuolo e Bettina Bolla (the return)
Ancora nessuna risposta da parte della Commissione all’interrogazione al Parlamento UE dell’Eurodeputato Ignazio Corrao (M5S – EFDD) che sarebbe dovuta arrivare nei primi giorni del mese di settembre 

(clicca il link in basso)

Interrogazione Corrao http://www.europarl.europa.eu
Come si può leggere nell’interrogazione, si fa esplicito riferimento alle scelte legislative fatte in altri paesi (Spagna, Portogallo, Croazia) e implicitamente alla disparità di applicazione della Direttiva Servizi 2006/123/CE.
C’è da dire il cambio di “impostazione” dell’On. Corrao nell’affrontare la questione “Bolkestein” ci ha positivamente sorpreso: infatti, come qualcuno di voi si ricorderà, già l’anno scorso l’On. Corrao ebbe modo di occuparsi della nostra vicenda (vedi: http://www.itbitalia.it/2014/09/in-pericolo-la-proroga-al-2020/ ) alla quale seguì la risposta della commissione (vedi: http://www.itbitalia.it/2014/11/esclusivo-ecco-la-risposta-della-commissione-eu-in-merito-alla-proroga-2020/ 

In quella occasione ci sembrò che si volesse far prevalere una volontà “penalizzante” nei confronti di 28.000 imprese turistiche-balneari. Questa volta invece, a quanto pare, si affronta il tema in maniera più approfondita e tale da far emergere la disparità di trattamento tra chi lavora sulle spiagge IN ITALIA e chi invece vi lavora nel resto d’EUROPA.

 Strana la non risposta della Commissione e noi dovremmo attendere la Corte di Giustizia?!? 

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>