L’errata applicazione della Bolkestein sta portando al fallimento imprese e famiglie

DSC_1703Un appello a chi fà della buona politica:

Donnedamare rappresenta le donne della balneazione Italiana, ma vorrei ricordare che esistono anche altre donne che vivono e lavorano in altre aziende sviluppate su terreni demaniali, basta ricordare i problemi attuali delle concessioni dei cantieri navali.

Noi donne, madri, figlie, siamo impiegate in un lavoro nato e portato avanti in 150 anni di storia con i nostri padri, fratelli, figli, mariti su una terra che appartiene alla nostra Nazione. Appartenere all’Europa non significa essere progressisti e dirigersi ad occhi chiusi verso un burrone, non si può prescindere dal rispetto del lavoro, dei diritti legittimi, della certezza del diritto, della dignità di ogni essere umano sia esso operaio o imprenditore.
La nostra storia è quella che appartiene alla storia italiana e non abbiamo mai ostacolato i cittadini europei, rispettando la libera circolazione delle persone e dei beni, ma dove è scritto nei Trattati che un’azienda deve essere messa all’asta per farci lavorare altri soggetti?
Dove è scritto che un’azienda deve avere un termine, che debba essere distrutta nel suo valore commerciale non per imperizia ma per legge?

L’errata interpretazione della direttiva servizi ha portato alla paralisi dell’industria turistica, al crollo dell’indotto, al fallimento di imprese e famiglie, alla disperazione di noi e di tutti i dipendenti licenziati: distrutte le imprese, distrutte le famiglie, crollo del PIL nazionale, una nuova massa di esodati, milioni di persone del mondo delle aziende che operano su terreni demaniali e non numeri di statistiche e grafici.
Noi madri quando i nostri figli sbagliano, insegniamo loro a comportarsi correttamente, vedrete che L’Europa provvederà a correggere l’errore di interpretazione della direttiva servizi, e come una madre, come vostra madre, scoperta un’azione sconsiderata, dirà una sola parola che ricorderete per tutta la vostra esistenza: vergogna.

Share

One Response to “L’errata applicazione della Bolkestein sta portando al fallimento imprese e famiglie”

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>