Linee guida regione Liguria: ci aiutano?

20130423-224816.jpgFonte la Stampa
“Con alcune novità di rilievo e un’ampia gamma di prescrizioni e divieti, l’Autorità Portuale di Savona ha emanato, nell’imminenza della stagione balneare, la consueta ordinanza che disciplina le attività sulle spiagge nel tratto di litorale su cui l’Authority ha giurisdizione, ossia tra la sponda destra del Rio Sodino (Bagni Bau Bau Village di Albissola Marina) e la Punta dell’Asino di Bergeggi.

Negli altri Comuni, invece, la disciplina delle attività balneari è rimessa alle singole ordinanze dei sindaci.
La stagione balneare comincia il primo maggio e termina il 30 settembre. In ogni caso, l’attività degli stabilimenti balneari deve iniziare entro il primo giugno e terminare non prima del 15 settembre. Gli stabilimenti devono assicurare, sin dal primo giorno, la presenza del bagnino e dare tutti i servizi alla clientela, esattamente come in piena stagione estiva. Per gli esercizi che propongono il servizio di elioterapia (non medica) e attività ludiche, ricreative e sportive il periodo di apertura va dal primo aprile a 31 ottobre; in questo periodo le strutture devono rimanere aperte per almeno quattro giorni alla settimana con un orario minimo compreso tra le 10 e le 16, con obbligo di apertura nei giorni festivi e prefestivi e in altri due giorni e deve essere garantito gratuitamente l’accesso alla battigia e la fruibilità dei servizi igienici. Sulle spiagge libere dove sono collocati chioschi bar, è prevista la possibilità di affittare sdraio e ombrelloni, ma dovrà essere il cliente e non il gestore del chiosco bar a posizionare l’attrezzatura.

Novità pienamente condivise dai gestori dei bagni marini che si sono detti pronti a dar corso alle direttive della Regione nell’ottica di un allungamento della stagione e del miglioramento del servizio alla clientela anche per quanto riguarda la necessità di garantire una maggiore sicurezza alla balneazione: «Significa assicurare la presenza di un bagnino munito di brevetto per 45 giorni in più rispetto all’anno scorso, un costo aggiuntivo di non poco conto che però non verrà fatto gravare sui clienti», spiega il presidente regionale Sib, Enrico Schiappapietra che sottolinea comunque l’elevato livello di sicurezza delle spiagge del Savonese con qualche rischio in più per quelle libere. «E’ importante garantire la sicurezza ai bagnanti che frequentano le spiagge libere – spiega ancora Schiappapietra – e assolvere a questo compito 350 stabilimenti balneari della provincia di Savona hanno dato vita al consorzio «Obiettivo Spiagge» che, tra gli altri obiettivi, si è impegnato a garantire la presenza del bagnino anche nelle spiagge libere più affollate della nostra riviera».

COMMENTI
Le linee guida della regione Liguria anziché aiutare l’apertura degli stabilimenti balneari liguri la mettono a rischio, pensiamo a chi non ha strutture in muratura che dovrà scegliere se stare aperto fino al 31 ottobre oppure iniziare la stagione piu’ tardi al fine di poter chiudere prima per non vedersi spazzare via lo stabilimento dalle forti mareggiate cui è sottoposta la nostra costa.
Siccome poi l’elioterapia e’ stata definita con un non sense ‘non curativa’ ci toglie uno delle poche facilitazioni che ancora avevamo, che il bagnino potesse prima di giugno dedicarsi al montaggio delle cabine che in taluni casi si trovano lontano dal mare. Ora saremo costretti ad avere il bagnino pronto ad intervenire e quindi vicino alla postazione di salvataggio.
Facilitazioni? Io le chiamerei assurdità, prima fra tutte la definizione di elioterapia, problema sollevato soltanto da CNA Liguria e da Itb Italia, che tra l’altro precluderebbe anche la dimostrazione che noi siamo anche servizi sanitari, una delle tante vie studiate per salvarci dalle aste. Nell’articolo sopra e’ usato il termine ‘non medica’, per evitare secondo chi l’ha voluto specificare che ci fosse un direttore sanitario all’interno della struttura. A noi sembra una contraddizione… Come dire in sostanza che il mare non è bagnato.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>