MALTEMPO Spiagge in ginocchio, Jesolo: “Pronti a una class action”

image

Si chiede lo stato di calamità. Altrimenti potrebbe profilarsi all’orizzonte una class action. Perché Jesolo si dice stufa di raccogliere i rifiuti dei territori dell’entroterra. Con le ultime mareggiate il copione è sempre lo stesso, dagli ultimi anni a questa parte: danni ingenti. Molto pesanti. Un conto salatissimo per rimettere in sesto le spiagge prima dell’inizio della stagione turistica. Non così lontana, visto la violenza del maltempo dell’ultimo periodo. Mercoledì mattina vertice in municipio tra il sindaco Valerio Zoggia, l’assessore all’Ambiente Otello Bergamo, i presidenti di Alisea spa Gianni Dalla Mora e di FederConsorzi Renato Cattai. Il problema è che i numerosi tronchi spiaggiati sono classificati come rifiuti speciali. Non come biomassa. Dunque rimuoverli costa molto di più.”Questa situazione non è più sostenibile – ha commentato il primo cittadino –  E’ giunto il momento che gli enti sovracomunali si facciano carico di questo annoso problema che non può più essere sostenuto solamente dalla comunità jesolana”.Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente di Alisea Dalla Mora: “Negli ultimi cinque anni il problema mareggiate si è più volte riproposto quindi da straordinario è diventano ordinario – commenta – Dal 2009 al 2013 il costo per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti è passato da 305mila euro nel 2009 a 1.118.000 euro nel 2013, per un totale di 7mila 216 tonnellate di rifiuti.A fine gennaio abbiamo già stimato un costo di 300mila euro”. Insomma, si chiedono interventi strutturali per evitare emergenze del genere anche in futuro: “Se a questo problema non sarà data la dovuta attenzione avvieremo una class action per trovare una soluzione definitiva”, conclude l’assessore all’Ambiente Otello Bergamo.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>