Marcello Di Finizio: “Non scendo dall’URSUS finché non vedo uno spiraglio”

10425367_245184589012360_6330437847267717114_n

 

Questa la sua intervista https://www.youtube.com/watch?v=WcB5q7rSDCU dove ribadisce: “E’ importante ricordare a tutti che La Voce della Luna non ha dovuto fermare l’attività a causa dell’incendio doloso o delle mareggiate che ha subito. Io non sono stato messo in ginocchio da quello, bensì da una direttiva europea, la Bolkestein. Una norma recepita dai nostri governi come un diktat assoluto e che ha stracciato i contratti con lo Stato grazie ai quali i gestori turistico-balneari potevano operare e accedere ai finanziamenti bancari necessari per lo sviluppo delle nostre imprese.”

Patrizia Lerda andata a Trieste per dare sostegno a Marcello scrive su facebook:

Arrivata a Trieste mi sono arrampicata sull Ursus per dare conforto Marcello. ..incredibile come abbia fatto a stare 18 giorni li sopra…ho vinto le vertigini e sono salita..certo le scarpe non erano adatte ma per i balneari questo e altro.

Lunedì sera si è svolta la conferenza stampa organizzata da Marcello sotto l’URSS presenti donnedamare itb Cardarelli comitati toscani….Marcello dall’alto dei suoi 75 metri comunicava con i giornalisti via telefono. …Marcello.di Fininzio ci ha dato la grande possibilità di parlare con i media e spiegare per l ennesima volta l’ingiustizia della Direttiva Bolkestein ….doveroso è il ringraziamento alla Digos di Trieste che con dedizione e comprensione vigila sull’incolumità di Marcello, cercando di trovare una soluzione al problema.

Le mie emozioni sono state tantissime in questa esperienza e sono di orgoglio per un collega e amico, molto coraggioso, tenacia perché vivere per 20 giorni li su è al limite umano. Paura perché la disperazione gioca dalla parte delle tragedie, umanità perché moltissime persone portano conforto a Marcello, vertigine perché io li ci sono salita solo di 2.piani ed è pauroso, ma la sensazione che mi porto nel cuore è di come un uomo racchiuda ancora in sé tutti i valori che io credevo scomparsi…

ecco alcune foto:

10462683_244763459054473_269444090708743085_n

Io non ho visto ma già le foto rendono bene l’idea della pericolosità di tutta la situazione e siamo al 19 giorno

10462973_244763409054478_3480793363612982656_n

Tutto nella più completa indifferenza delle istituzioni

10380303_244763392387813_2038101935969998053_n

Ma questa è la foto più bella. Marcello è una persona davvero eccezionale, che combatte per il suo lavoro, per avere certezza del diritto. Lo stato gli ha tolto tutto, ma non i sogni

7535_100889756600782_2418447_n
Share

One Response to “Marcello Di Finizio: “Non scendo dall’URSUS finché non vedo uno spiraglio””

  1. silvia franceschi

    Complimenti, Marcello, per la perseveranza, il coraggio, ma soprattutto per la capacità, anche in queste condizioni estreme, di optare sempre per forme di protesta pacifiche con grande dignità. Una dignità che ti eleva ben al di sopra della gru…

    Rispondi

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>