Napolitano preoccupato per le aste delle spiagge

image

http://iltirreno.gelocal.it/versilia/cronaca/2014/04/29/news/napolitano-preoccupato-per-le-aste-delle-spiagge-1.9134057?ref=search

C’è chi va da Bolkestein e chi da Napolitano… dai saggi da lui nominati e dai Ministri e ci si sente sempre dire le solite cose… sarà la volta buona?

A questo punto manca solo il Papa:
Presidente della Repubblica
Fritz Bolkestein
Ministri
Saggi di Napolitano
Sito del MEF
LA FARSA BALNEARE CONTINUA: SIGNORI BENVENUTI IN ITALIA SIETE INVITATI ALLA RAPPRESENTAZIONE DEL TEATRO DELL’ASSURDO
In confronto a noi Samuel Beckett era un principiante…
Ma ricordo male???
http://www.ristorazionecatering.it/mercato-prodotti-alimentari/napolitano-concessioni-balneari/

Se qualcuno gli ricordasse che lui ha affossato il decreto Tremonti nel 2011 del diritto di superficie che lui npn formò portandoci fino ad ora in anni di stress continuo malattie e fallimenti conclamati.

-VIAREGGIO. Dicono che fosse preoccupato dalla possibilità di non trovare più il “suo” balneare di riferimento a causa delle aste delle spiagge. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato protagonista nei giorni scorsi di un siparietto molto apprezzato dai balneari: un colloquio breve sulla direttiva Bolkestein e sui possibili effetti, a proposito dei quali il presidente ha mostrato curiosità e voglia di informarsi.L’episodio è avvenuto a Capalbio in Maremma, buen retiro da anni del Capo dello Stato. Il cui figlio, tra l’altro, è amico del sindaco locale Luigi Bellumori. Proprio Bellumori è uno dei primi cittadini che più si è battuto per la salvaguardia delle imprese balneari dalla tagliola della Bolkestein. E chissà che non ci sia anche il suo zampino in questo confronto che è stato – raccontano i presenti – costruttivo e interessante. Napolitano – secondo quanto riferito da chi ha assistito al colloquio – sarebbe entrato sull’argomento parlando con il titolare del bagno “L’ultima spiaggia”, da lui frequentato nelle vacanze a Capalbio: uno stabilimento molto bello e assai amato dal presidente e da sua moglie. Il balneare avrebbe fatto presente a Napolitano i rischi per la sua impresa rappresentati dalla Bolkestein, con la possibilità che la sua attività chiuda per far spazio a una multinazionale. Di fronte a questa prospettiva, il Capo dello Stato avrebbe dato la propria disponibilità a valutare la questione, chiedendo quali erano i margini di intervento. Al che il balneare, sorridendo, avrebbe replicato: «Lei è il presidente…».Al termine della conversazione Napolitano, inoltre, avrebbe chiesto documenti per approfondire l’argomento. E i balneari si augurano che ci siano degli sviluppi

Share

2 Responses to “Napolitano preoccupato per le aste delle spiagge”

  1. Luciano Monti

    Speriamo bene perche sta Blokestain non rovina solo i balneari ma anche a noi ambulanti di tutta Italia

    Rispondi

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>