ODG della camera dei deputati impegna il governo a risolvere la questione balneare italiana

La camera dei deputati, nella seduta n° 260 di mercoledì 9 luglio 2014, ha approvato l’ordine del giorno 9/02426-A/078, presentato da Gianluca Benamati (PD), Ignazio Abrignani (FI), Emma Petitti (PD), Sergio Pizzolante (NCD).

L’ordine del giorno, promosso da parlamentari di schieramenti politici diversi, sollecita il La camera dei deputati, nella seduta n° 260 di mercoledì 9 luglio 2014, ha approvato l’ordine del giorno 9/02426-A/078, presentato da Gianluca Benamati (PD), Ignazio Abrignani (FI), Emma Petitti (PD), Sergio Pizzolante (NCD).
Ce lo segnala Cristiano Tomei – coordinatore nazionale CNA Balneatori, che ringraziamo.
L’ordine del giorno, promosso da parlamentari di schieramenti politici diversi, sollecita il Governo a procedere alla riforma complessiva delle concessioni demaniali marittime e a promuovere in UE gli approfondimenti necessari per affrontare e risolvere le problematiche della durata e del rinnovo delle concessioni demaniali marittime, nonché della loro eventuale definizione, per garantire coerenza tra specificità nazionali balneari e normativa europea.
Siamo d’accordo con ciò che scrive a commento Comitato Balneari Liguria
Appello forte e ineccepibile, anche se vagamente oscuro. Perché si parla di “eventuale definizione” di una questione – quella balneare – rispetto alla quale contestualmente si auspica che siano affrontate e risolte le problematiche legate alla durata e al rinnovo delle concessioni? “Risolvere” e “definire” non sono forse concetti antitetici a quello di “definire eventualmente”? a procedere alla riforma complessiva delle concessioni demaniali marittime e a promuovere in UE gli approfondimenti necessari per affrontare e risolvere le problematiche della durata e del rinnovo delle concessioni demaniali marittime, nonché della loro eventuale definizione, per garantire coerenza tra specificità nazionali balneari e normativa europea.
Appello forte e ineccepibile, anche se vagamente oscuro. Perché si parla di “eventuale definizione” di una questione – quella balneare – rispetto alla quale contestualmente si auspica che siano affrontate e risolte le problematiche legate alla durata e al rinnovo delle concessioni? “Risolvere” e “definire” non sono forse concetti antitetici a quello di “definire eventualmente”?

20140712-185227-67947856.jpg
Share

One Response to “ODG della camera dei deputati impegna il governo a risolvere la questione balneare italiana”

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>