On.le Ignazio Abrignani: “L’Emendamento alla Legge di stabilità sarà basato sul documento ITB Italia”

1382927_723988064296628_1183140505_nDa Antonio Smeragliuolo

Tenendo presente che si tratta sempre di una proposta che le camere devono discutere ed affrontare, tenendo fermo il concetto che la spiaggia dove sono gli ombrelloni non va in vendita ma rimane un bene pubblico, soggetto a pagamento annuale come è sempre avvenuto, la proposta ITB Italia rimane quella di salvaguardare le aziende e le famiglie italiane che hanno operato da ben 150 anni, costituendo la storia della balneazione italiana seguendo sempre le leggi dello stato italiano che hanno disciplinato gli obblighi e i doveri del comparto balneare italiano.

Il documento ITB Italia è nato per contrastare la Direttiva Bolkestein che ha finora prodotto solo il crollo degli investimento e il crollo psico-fisico delle famiglie che lavorano per produrre e non per godere di un privilegio generalizzato solo a fronte di pochi casi in Italia.

Di vitale importanza per la salvaguardia delle attuali concessionari e conduttori italiani è avere un prezzo di un eventuale vendita che non distrugga con amara ironia peggio dell’applicazione delle evidenze pubbliche, per questo il documento ITB Italia indica da sempre il calcolo del valore dei soli terreni dove insiste l’azienda riferito all’elenco 3 della legge 311/04 (legge finanziaria 2005).

Da domani la legge di stabilità inizierà il suo percorso al senato. L’ITB Italia, disponibile sempre a discutere qualsiasi iniziativa di salvaguardia del comparto balneare italiano attuale, seguirà con estrema serietà.

Ricordiamo che l’On.le Ignazio Abrignani è Vice-Presidente della X commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati

Share

One Response to “On.le Ignazio Abrignani: “L’Emendamento alla Legge di stabilità sarà basato sul documento ITB Italia””

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>