L’UNIONE SARDA: Balneari pronti a fare ricorso

Commenta per primo!

unione sardaSperiamo di non doverci mai arrivare, ma di ricorsi ce ne saranno tanti, da tutta Italia e speriamo che quella via sia percorribile. Voi che ne pensate? Lasciate nei commenti le vostre posizioni a riguardo.

Cliccare sull’immagine per completare ed ingrandire

Share

Lettera congiunta di Vitali a Pizzolante e ai balneari

Già 2 commenti

lettera congiuntaPubblichiamo senza commentare, perché si commenta da sola, la lettera di risposta scritta da Vitali, Presidente della Provincia, all’on.le Sergio Pizzolante e ai balneari.

Cliccare sull’immagine per ingrandire e leggere

Share

La sfida arriva da FB: Pizzolante vuole incontrare pubblicamente Gnassi e Vitali

Un commento al post. Leggilo!.

Pizzolante sfida Gnassi e VitaliSergio Pizzolante, dalla sua bacheca facebook, invita il presidente della Provincia Stefano Vitali e il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, entrambi schierati contro i balneari e a favore delle aste, a un incontro pubblico sul tema Bolkestein.

Ricordiamo che Vitali (PD) ha deciso di non tutelare gli interessi di noi balneari, sottolineando, erroneamente per altro, che le multe milionarie legate alla proroga quinquennale delle concessioni saranno pagate dai cittadini. Per questo è stata sua premura chiedere al segretario Bersani ragione del comportamento dei parlamentari del PD.

Nella trepidante attesa che l’incontro avvenga, pubblichiamo l’articolo con la presa di posizione dell’Onorevole Pizzolante.

Cliccare sull’immagine per completare e ingrandire

Share

Alessia Cepollina: amore e passione

Già 4 commenti

Alessia CepollinaMi chiamo Alessia e sono una balneare…sono nata 33 anni fa e il legame con il mare è stato assoluto ed unico sin dalla mia prima infanzia…non sono nata balneare ma la sono diventata piano piano con i racconti del mio papà, bagnino storico dei Bagni Pucci di Pietra Ligure e del Marina C di Borghetto Santo Spirito…il suo sogno é sempre stato avere uno stabilimento balneare tutto suo… ha lavorato tanto e duramente con mia madre per realizzare il suo sogno…e così nel 1990 riuscì nell’intento…

I Bagni Ceriale diventarono la nostra vita…io avevo 10 anni…il mio destino era segnato…l’amore che é cresciuto in me per questo lavoro è stato come una forte mareggiata…subito le onde sono basse…lunghe…piccole ma é solo perché si stanno caricando piano piano all’orizzonte….per poi montare con tutta la loro forza…soprattutto nel mio cuore,nella mia anima…non c’è notte in cui non sogni la spiaggia non c’é giorno in cui riesca a starci distante…l’amore per il mio lavoro va oltre la normalità…il mio lavoro é la mia vita..e tutto gira intorno ad esso…tutte le mie forze sono concentrate in lui…ogni volta che devo montare e smontare le cabine…ogni volta che devo piantare un ombrellone..ogni volto, ogni bambino, ogni gesto che tutti i giorni accompagnano il mio trascorrere sulla spiaggia…sono una balneare, la sarò tutta la mia vita..il mio sangue è acqua salata, il mio cuore é sabbia su cui scrivere ogni giorno una storia….

Alessia Cepollina è su facebook, cliccate sulla sua foto per visualizzare il suo profilo

Clicca qui per leggere la versione inglese

Share

Bolkestein, legge europea, applicata solo in Italia

Già 4 commenti

impariamo dalla spagnaSovranità dello Stato o governance europea?

Il caso Spagna ci ha insegnato che uno Stato membro può prescindere dalla governance europea, non accettando l’ingerenza rispetto all’autonomia di uno Stato sovrano da parte dell’Europa.

Pubblichiamo un articolo del Tirreno che spiega, nonostante diverse inesattezze, le ragioni dei balneari italiani che pretendono, come in Spagna, una proroga delle concessioni a 75 anni. Se la legge è europea, deve essere recepita e applicata nello stesso modo dagli Stati membri. Ci aspettiamo che lo Stato italiano intervenga tutelando le 30 mila aziende italiane, facendo valere, come la Spagna ha fatto, la propria sovranità nei confronti dell’Europa.

IN GIOCO C’E’ IL FUTURO DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE, PMI ITALIANE

Cliccare sull’immagine per ingradire e leggere l’articolo

Share