PD zittisce Pezzopane e ritira il suo emendamento: : niente continuità aziendale per noi attuali balneari ed evidenze pubbliche per tutti.

Da Maria Teresa Silenzi

L'immagine può contenere: sMS

Ecco il testo dell’ANSA nel quale il PD scopre ulteriormente le carte: niente continuità aziendale per noi attuali balneari ed evidenze pubbliche per tutti, in barba ai legittimi diritti lesi, sconfessando il testo dell’emendamento della Pezzopane che mirava ad autorizzare un’ulteriore proroga delle concessioni demaniali per gli stabilimenti balneari chiedendo da un minimo di 30 a un massimo di 50 anni per noi attuali concessionari come da suggerimenti di Sib Fiba Oasi e anche CNA.

“Alle concessioni in essere al 31 dicembre 2009, al fine di permettere alle parti della concessione di sciogliere i rispettivi rapporti contrattuali a condizioni accettabili, è concesso un periodo transitorio da un minimo di trenta anni fino ad un massimo di cinquanta anni”.

La prima volta, da anni, in cui sentiamo parlare di periodo transitorio sostituito da puntini di sospensione in cui un esponente del PD inserisce i 30 anni. Chi conosce bene il nostro problema ha sempre sentito le dichiarazioni dei membri del partito e del Governo citare il periodo transitorio come entità “congrua”. Da qui l’analisi di Diego Pistacchi pubblicata ieri su il Giornale che noi per altro condividiamo.

 

Tale proroga è stata immediatamente denunciata dal presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera Andrea Mazziotti. “Una spiaggia non è per sempre, Pd fermi assurdità”, ha dichiarato Mazziotti e come anticipatoci ieri dal Sen. Ceroni (membro di FI in commissione permanente bilancio) e confermato poi dall’ansa il PD stesso sconfessa e fa ritirare l’emendamento della Sen. Pezzopane

Ed il Presidente Licordari di Assobalneari Italia chiosa contro il centro sinistra che non è più credibile sui balneari, commentando così l’Ansa:

ASSOBALNEARI INFO:
Si smascherano da soli:
La Pezzopane e altri del PD presentano emendamenti per 30/50 anni e poi i vertici del PD bloccano l’iniziativa ripudiandola e rifiutando di prenderla in considerazione.
Ció era assolutamente prevedibile anche alla luce di quanto Gasparri ha più volte con tenacia presentato!
Questa è la parola FINE per coloro che pensano di trovare ancora disponibilità nei nostri confronti da parte del PD & C.

 

Noi ci chiediamo cosa sia successo. Sicuramente la Sen. Pezzopane non avrà gradito di fare una simile figura davanti a migliaia di balneari e di essere obbligata a ritirare emendamento. allo stesso modo il Governo centrale dimostra di non ascoltare il PD Ligure che in Consiglio regionale ha approvato la legge a nostra tutela che prevede 30 anni di periodo transitori, firmando addirittura un ODG che contrasta il DDL.

 

 

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>