Perché e come aderire al Progetto Stabilimenti Balneari Ecosostenibili

cesab

 

 

 

PER ADERIRE SCARICARE IL SEGUENTE MODULO DI ADESIONE , seguendo le informazioni riportate sopra, inviandolo firmato tramite scanerizzazione o foto a progettolidisostenibili@gmail.com

Con Balnearia ha avuto inizio la seconda fase del progetto per stabilimenti balneari eco sostenibili. Moltissime sono state le adesioni al progetto, ma molte altre sono necessarie. 

La prima fase è stata l’adesione al Manifesto. Abbiamo chiesto ad ogni stabilimento balneare di inviare le buone pratiche attuate e con l’aiuto del tecnico del CESAB abbiamo stilato i 10 punti del Manifesto.

La seconda fase, quella più complessa è la creazione dell’ALBO per stabilimento balneari ecocostenibili che darà diritto automaticamente al marchio di Legambiente Turismo e al marchio di qualità di Cesab, Donnedamare e della Cattedra Unesco di Bioetica e Diritti umani di Roma con sede presso l’Università Pontificia Regina Apostolorum di Roma.

Ecco i diversi ruoli in ordine alfabetico:

Qual è il ruolo del Cesab? 

Il Cesab è un centro di ricerche interunivesritario che si occupa di ambiente, Il suo ruolo è quello di fareanalisi sulla sostenibilità ambientale degli stabilimenti, analizzandone i diversi aspetti (rispetto all’ecosistema, sviluppo sostenibile, rispetto dei diritti universali). I tecnici del Cesab, somministreranno un questionario a coloro i quali richiederanno la certificazione volontaria e successivamente analizzeranno i risultati, comparandoli ad altre documentazioni richieste e stileranno un ALBO per stabilimenti balneari ecosostenibili, dando un marchio di qualità, forte della presenza del Cesab, ma anche della Cattedra Unesco di Bioetica e Diritti Umani, che si andrà a unire al marchio di Legambiente Turismo.

Qual è il ruolo di Donnedamare?

Donnedamare si impegnerà per i lavori di segreteria, raccolta dati, convegni per divulgare ancora di più il Progetto di ricerca e far conoscere gli stabilimenti balneari che aderiscono al progetto. Si impegnerà anche per far conoscere lo stesso progetto veicolando le informazioni sul blog, sui giornali on line, sui quotidiani e in televisione e negli ambiti politici per dimostrare che i gestori degli stabilimenti balneari italiani sono diversi dall’immagine che ne viene data sui media.

Qual è il ruolo di Legambiente? 

Legambiente Turismo fornirà  un’etichetta ecologica  ovvero un sistema volontario specifico per il settore turistico che garantisce che i servizi offerti limitino il proprio impatto ambientale, sociale ed economico in un’ottica di sostenibilità.

NB Aderire al Progetto dei Lidi Ecosostenibili darà automaticamente il marchio di Legambiente Turismo, naturalmente seguendo gli stessi step previsti da Legambiente.

 

Perché è importante aderire al Progetto di ricerca? 

  • Innanzitutto è un progetto fatto dai gestori di stabilimenti balneari per i gestori degli stabilimenti balneari, che ha partner di grande rilievo come Legambiente, un’associazione importante con 150 mila associati che da sempre promuove una gestione ecosostenibile degli spazi e dell’ambiente.
  • Importante è anche l’appoggio della Cattedra Unesco di Bioetica e Diritti Umani dell’Università Pontificia  e del Cesab.
  • La Direttiva Bolkestein, (considerando 12) così come il parere dell’Avvocatura della Corte di Giustizia danno molta importanza alla politica ambientale e l’autorizzazione illimitata si può ottenere per motivi di interesse pubblico. Per la Corte di Giustizia europea l’ambiente è il principale superiore interesse pubblico generale e, giustificando un regime autorizzatorio per le imprese balneari mitiga il pericolo dell’assoggettamento a una rischiosa procedura di comparazione.
  • Ma anche la stessa relazione dell’Avvocato Generale della Corte di Giustizia Europea contiene punti importanti, che potrebbero costituire da soli veri e propri elementi di esclusione dalla direttiva: “Fatti salvi il paragrafo 1 e gli articoli 9 e 10, gli Stati membri possono tener conto, nello stabilire le regole della procedura di selezione, di considerazioni di salute pubblica, di obiettivi di politica sociale, della salute e della sicurezza dei lavoratori dipendenti ed autonomi, della protezione dell’ambiente, della salvaguardia del patrimonio culturale e di altri motivi imperativi d’interesse generale conformi al diritto comunitario”.
  • e molto altro che dovremmo purtroppo affrontare…

INFINE

La creazione dell’albo servirà per dimostrare, comunicare e raccontare che gli stabilimenti balneari hanno da sempre preservato il patrimonio ambientale e la cura dei luoghi. PER QUESTO MOTIVO E’ IMPORTANTISSIMO RIEMPIRE CON LE ADESIONI IL PROGETTO E NON FARLO RESTARE CARTA MORTA!!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

One Response to “Perché e come aderire al Progetto Stabilimenti Balneari Ecosostenibili”

  1. Debora Colombo

    Mi interessa avere più informazioni possibili sul progetto..
    Ci sono dei, limiti, parametri, requisiti per poter aderire al progetto, per esempio.?

    Rispondi

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>