PETITTI: ecco il testo dell’ emendamento che riguarda solo i pertinenziali e non salva le 30 mila aziende balneari

image

Da Antonio Smeragliuolo e Bettina Bolla

QUESTO AL MOMENTO, L’UNICO EMENDAMENTO DEL PARTITO PD, CHE TRATTA SOLO DEI PERTINEZIALI, NON AFFRONTANDO MINIMAMENTE IL SALVATAGGIO DI 30000 IMPRESE INCASTRATE  IN UNA PROROGA AL 2020 NEANCHE UFFICIALIZZATA DALL’EUROPA,FERME NELLA TOTALE INCERTEZZA DI INVESTIMENTI,PROGRAMMAZIONE ECONOMICA,PIANO DI ASSUNZIONI DEL PERSONALE,IMPOSSIBILTA’ DI CONTRARRE MUTUI E FINANZIAMENTI DA PARTE DEGLI ISTITUTI BANCARI DATA LA MANCANZA DI GARANZIE SULLA DURATA DELLA STESSA AZIENDA, RICORDANDO A TAL PROPOSITO COME FEDERALBERGHI NEI COMMENTI AL PIANO DESTINAZIONE ITALIA DEL GOVERNO, ABBIA SOTTOLINEATO CHE “la revoca della concessione, determinerebbe una mutilazione dell’impresa, provocando alla stessa un danno grave ed irreparabile ”

E’ QUINDI NECESSARIO RICONOSCERE AGLI ATTUALI CONCESSIONARI E CONDUTTORI UN TITOLO DEFINITIVO CHE PREVEDA L’UNITARIETA’ DELL’IMPRESA DI ESERCIZIO NEL TEMPO.
L’ EMENDAMENTO PREVEDE INOLTRE PER COPRIRE IL MINOR GETTITO ERARIALE,L’AUMENTO A TUTTI I CONCESSIONARI

  AC. 1865 ART. 1 Dopo il comma 391, aggiungere i seguenti:                 <<391-bis. I provvedimenti amministrativi avviati dalle amministrazioni competenti nei confronti  delle concessioni demaniali marittime sottoposte alla disciplina di cui all'articolo 1, comma 251, lettera b), punto 2.1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, relativi alla sospensione, revoca o decadenza delle concessioni medesime derivanti dal mancato versamento del canone nella misura determinata dal citato articolo 1, comma 251, lettera b), punto 2.1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, possono essere integralmente definiti tramite una domanda all'ente gestore da parte del soggetto interessato ovvero del destinatario della richiesta di pagamento, mediante il versamento:            a) diretto, in un'unica soluzione, di importo pari al 25 per cento delle somme dovute, per un tetto massimo di 200.000 ;             b) rateizzato fino a un massimo di 5 rate annuali, di importo pari al 40 per cento delle somme dovute, oltre agli interessi legali, secondo un piano approvato dall'ente gestore.         391-ter. La domanda di definizione di cui al comma 391-bis, con la quale l'istante deve precisare se intende avvalersi delle modalità di pagamento di cui alla lettera a) o di quelle di cui alla lettera b) del predetto comma, è presentata entro il 31 gennaio 2014. La definizione si perfeziona con il versamento, entro il termine di 60 giorni dalla presentazione della domanda di definizione, dell'intero importo dovuto; in caso di versamento rateizzato, entro il predetto termine deve essere versata la prima rata, la definizione resta sospesa sino al completo versamento delle ulteriori rate ed il mancato pagamento di una di queste, entro 60 giorni dalla scadenza, comporta la decadenza dal beneficio. 391-quater. Qualora il concessionario abbia provveduto al pagamento, in tutto o in parte, dei canoni richiesti, le somme eventualmente corrisposte in eccedenza rispetto a quanto disposto dal comma 391-bis sono imputate quale acconto sui canoni demaniali marittimi per le annualità successive  con le modalità previste dall'articolo 1, comma 255 della legge 27 dicembre 2006, n. 296 a partire dal 1° ottobre 2013. 391-quinquies. Con regolamento del Ministro dell'economia e delle finanze si provvede entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge a stabilire la revisione della disciplina dei canoni annui da applicarsi a decorrere dal 1° ottobre 2013 alle concessioni di cui all'articolo 1 comma 251, capoverso lettera b) punto 2.1) della legge 27 dicembre 2006, n. 296. 391-sexies. Alla copertura degli oneri derivanti dai commi da 391-bis a 391-quater si provvede con l'adeguamento, a partire dal 1° gennaio 2014, a euro 2.000  del canone minimo per le concessioni turistico ricreative e a euro 5.000 per le concessioni relative a pertinenze concernenti attività commerciali, terziario direzionali  e di produzione di beni e servizi,  non gravate da altri oneri concessori. PETITTI, VELO, BINI, SANI, SANGA, VAZIO, ARLOTTI, TIDEI, MONTRONI

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>