Pizzolante e Tomaselli: Impossibile rispettare il termine del 15 maggio

10256414_488494487940346_8253465982183664675_nDa Comitato Balneari Puglia e Mondo Balneare

Sulla pagina facebook di Comitato Balneari Puglia leggiamo questo:

Per i sindacati non è piu’ tempo di discussioni, bisogna agire. La politica, rappresentata dal Sen.Salvatore Tomaselli capogruppo PD commissione industria,l’On.le Sergio Pizzolante(NCD) ,concordano e prevedono esito condiviso, proroga lunga, entro il prossimo periodo estivo.

Questa frase si riferisce all’incontro “Imprese balneari italiane: quale futuro?” tenutosi ieri a Brindisi  con l’On.le Sergio Pizzolante e il Sen. Tomaselli, che hanno ammesso l’impossibilità di rispettare il termine del 15 maggio, annunciando di lavorare a una proroga lunga entro l’estate. Noi non eravamo presenti e riportiamo per i nostri lettori ciò che scrive MondoBalneare.com

Ha aperto l’incontro il presidente di SIB Puglia, l’avvocato Tonino Capacchione, che ha elencato una serie di problematiche da risolvere nel settore balneare. «Tra queste – ha detto – ci sono l’adeguamento dell’Iva, dove occorre passare dall’attuale 22% al 10%, così come le altre categorie turistiche. Inoltre c’è il pagamento dello smaltimento dei rifiuti, la rateizzazione e l’adeguamento dei canoni, con una particolare attenzione al problema dei pertinenziali.

Ai politici presenti è stato chiesto che a legiferare in merito sia lo Stato, eliminando le numerose diversità e farraginose interpretazioni partorite dalle Regioni costiere. Come da aspettativa, a calamitare la maggiore attenzione è stata la discussione sul futuro delle concessioni demaniali marittime. Ormai il tempo dei tranquillanti è finito: la terapia e l’intervento di stabilità e sicurezza della categoria non sono più rinviabili.

Il senatore Salvatore Tomaselli (Pd) e il deputato Sergio Pizzolante (Ncd), presenti all’incontro, hanno concordato e dichiarato che sicuramente non verrà rispettato il tempo stabilito del prossimo 15 maggio, ma una proposta soddisfacente e condivisa, quale una proroga lunga, sarà discussa e approvata entro l’estate prossima. Pizzolante ha firmato una proposta di legge che prevede il diritto di superfice per 50 anni per gli attuali concessionari. Il senatore Tomaselli, con il Pd, pensa anche a una modifica dell’art.49 del Codice della navigazione, prevedendo l’indennizzo a favore del concessionario che perda la propria azienda.
http://www.donnedamare.it/ardea-17-febbraio-gli-interventi-degli-avvocati-avv-roberto-righi/

Ma hanno annunciato di lavorare a una proroga lunga da approvare entro l’estate. Sarà vero?
Inoltre: i pertinenziali? Ricordiamo che per loro il termine del 15 maggio rappresenta una scadenza vitale oltre la quale le loro imprese moriranno. Ed inoltre per i pertinenziali l’indennizzo non è previsto come confermato a Balnearia dall’Avviso. Righi.

CI CHIEDIAMO:

Dato tutte queste prese di posizione da parte del Sen. Tomaselli a nostro favore.

Cos’è cambiato dal 2011 fino ad oggi?

http://www.donnedamare.it/5-maggio-2011-sen-legnini-sottosegretario-al-tesoro-a-difesa-dellattuale-comparto-balneare/

http://www.donnedamare.it/sen-tomaselli-pd-del-tutto-fuori-luogo-parlare-di-svendita-o-di-regalo-ai-concessionari/

http://www.donnedamare.it/tomaselli-pd-dopo-apertura-ue-governo-agisca-per-revisione-bolkestein/

http://www.donnedamare.it/il-senato-sottolinea-la-specificita-del-sistema-balneare-italiano/

 

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>