Programma del PDL per rilanciare il turismo: le concessioni balneari sono contemplate, ma…

DownloadedFile-2Dalla pagina facebook di ITB italia apprendiamo che il PDL ha reso noto il suo programma per rilanciare il turismo e al punto 10 sono inserite le concessioni demaniali marittime, ma non è specificato se si tratta delle “attuali” concessioni, ci auguriamo che il termine “stabilizzare” si riferisca a noi, tenuto conto anche del costante supporto da parte di molti suoi esponenti politici. Inoltre nel punto precedente (abbassamento IVA) un nostro collega balneare ci fà notare che c’è scritto “coerentemente con la normativa comunitaria”, frase non riportata nel punto successivo, cosa che ci fà ben sperare.

10. Turismo: il nostro petrolio

• Abbassamento dell’IVA nel settore turistico, coerentemente con la normativa
comunitaria
Valorizzazione e stabilizzazione delle concessioni balneari al fine di garantire il rilancio degli investimenti
• Politica più incentivante dei visti turistici
• Sviluppo del turismo sociale, favorendo la destagionalizzazione
• Strategia strutturata Stato-regioni per la promozione turistica all’estero

Per leggere l’intero programma cliccare sul simbolo del partito, noi siamo citati al punto 10

Inoltre Ignazio Abrignani, promotore di un emendamento a nostro favore, dal suo profilo facebook comunica “Cari amici di Facebook vi comunico che al punto 10 del nostro programma elettorale c’è il TURISMO.
Argomento che è sempre stato ritenuto molto importante dal nostro partito per la crescita e lo sviluppo dell’Italia.
Uno dei punti citati è la Valorizzazione e stabilizzazione delle concessioni balneari al fine di garantire il rilancio degli investimenti, iniziativa che IO personalmente, appoggiato dal mio partito, ho sostenuto e per la quale ho combattuto in tutta la mia passata Legislatura.”



 

 

Share

One Response to “Programma del PDL per rilanciare il turismo: le concessioni balneari sono contemplate, ma…”

  1. Sante dall'asta

    Se l’onorevole Silvio Berlusconi volesse ceramente vincere le elezioni potrebbe dire a noi balneari che il nostro lavoro e le nostre concessioni rimangono a noi come previsto dall’articolo 11 della direttiva comunitaria visto che non c’e’ scarsita’ del bene e che i balneari svolgono il salvataggio la pulizia e i servizi igenici e tanto altro per tutti e non solo per i loro clienti

    Rispondi

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>