Rapallo: si costituisce il “Comitato difesa spiagge libere”

wpid-castle-in-rapallo.jpgDa Andrea Carannante, Partito Comunista dei Lavoratori
Il Partito Comunista del Lavoratori parteciperà alla assemblea pubblica per la costituzione del “Comitato per la difesa delle spiagge libere e del mare pulito, che si terrà oggi, lunedì 27 maggio alle ore 20.45, presso il Bar Zi Pier di via Avenaggi a Rapallo.
Il tema delle spiagge libere e del controllo dell’inquinamento del mare e’ uno di quelli che sta a più cuore a tutti quelli che sono costretti d’estate ad “emigrare” perché la balneazione rapallese e’ limitata solo agli stabilimenti, che nella nostra citta’ sembrano rappresentare una lobby molto forte e a quanto pare inattacabile.
Il Comitato si pone l’obbiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica della difesa delle spiagge libere e del mare pulito a Rapallo, ritenendola una battaglia di civiltà rivolta a far valere diritti sacrosanti dei cittadini per troppo tempo negati a Rapallo.
Fra le varie proposte che saranno discusse, anche l’organizzazione di banchetti, volantinaggi e raccolte di firme per chiedere al Comune di Rapallo di attivarsi riguardo all’attuazione di alcune regole, quali, a titolo di esempio:
1_ la rimodulazione delle concessioni demaniali e l’anticipazione al 2013 della messa al bando delle stesse
2_ il riequilibrio della percentuale delle spiagge libere in relazione al bacino d’utenza
3_ il libero accesso all’arenile permettendo la visibilita’ del mare ora impedito da una fila interminabile di cabine
4_ la modifica della disciplina di utilizzo arenile con obbligo di lasciare libero tutto l’arenile non strettamente di pertinenza delle strutture adibite a cabine e comunque non inferiore al 60% della concessione al netto della superficie occupata dalle strutture inamovibili e dagli impianti sportivi e commerciali.
Questo potrebbe invece permettere l’accesso a diversificate forme di turismo accrescendo l’offerta turistica della nostra citta’, dando la possibilita’ di sviluppo a nuove iniziative imprenditoriali, liberando finalmente il mercato da lobby e privilegi acquisiti nel tempo.
I diritti degli stabilimenti balneari possono e devono convivere con quelli dei cittadini che amano le spiagge e il mare libero, ma solo nel rispetto delle regole.
Nell’invitare la cittadinanza a partecipare numerosa ricordiamo che hanno già fornito la loro adesione all’iniziativa, oltre al nostro Partito, anche: Massimo Maugeri di Legambiente; Rino Vaccaro, storico ambientalista rapallese già Vice Presidente ligure di Italia Nostra ex consigliere, comunale divenuto famoso per le sue battaglie contro la rapalizzazione; Marco Delpino, giornalista Vice Presidente dell’Associazione Internazionale “Amici del Monte di Portofino”; il Meetup 5stelle Amici di Beppe Grillo di Rapallolibera Liberarapallo;  il Collettivo del Gotto Rosso; il Direttivo della sezione di Rapallo del Partito Comunista del Lavoratori.Per informazioni: Andrea Carannante ( 339 1739086 ); Andrea Botto ( 339 1078737 )

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>