Renato Brunetta critica il governo: “con il suo atteggiamento, non protegge, anzi discredita le 30 mila imprese balneari

wpid-20131113_1713102-300x168Da Massimo Mallegni
Renato Brunetta
LEGGE STABILITA’. GOVERNO HA DIMOSTRATO DI ESSERE CONTRO FAMIGLIE, IMPRESE E LAVORATORI

Riprende i lavori alle 12.30 la Commissione Bilancio della Camera sulla Legge di stabilità. Si potranno finalmente discutere i subemendamenti presentati ieri da Forza Italia a difesa delle famiglie e delle imprese, contro cui è rivolta, invece, l’azione del governo.

In particolare, con riferimento all’Imposta Unica Comunale (Iuc), Forza Italia ha proposto, con un proprio subemendamento, di modificare radicalmente il testo del governo, punitivo nei confronti di oltre l’80% di famiglie italiane proprietarie di casa.

Altro tema su cui Forza Italia insiste è quello della valorizzazione e privatizzazione degli stabilimenti balneari, a difesa di 30.000 imprese italiane che operano nel settore e che il governo, con il suo atteggiamento, non protegge, anzi discredita.

Lo stesso dicasi per il comportamento che l’esecutivo ha assunto nei confronti delle società sportive che attraverso lo strumento del project financing, quindi senza costi per lo Stato, si sono dichiarate disponibili a realizzare in tutto il paese nuovi complessi sportivi multifunzionali e a ristrutturare quelli esistenti. L’emendamento del governo blocca di fatto tale iniziativa, sostenuta da Forza Italia, non consentendo alle aziende del settore di rientrare dai costi degli investimenti sopra descritti attraverso la realizzazione di strutture turistico-ricettive, commerciali e residenziali nell’intorno dei complessi sportivi.

Grande sgomento e dispiacere, dunque, per l’atteggiamento che il governo ha assunto nella fase più delicata dell’anno, quella della sessione di bilancio, optando per la predisposizione di un provvedimento di stampo elettoralistico e clientelare, incurante delle sollecitazioni e delle esigenze derivanti dal tessuto sociale ed economico del paese. Un governo che con questa Legge di stabilità ha dimostrato di essere non a fianco, ma contro famiglie, imprese e lavoratori.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>