“Reti d’Impresa e Distretti Turistici: prime esperienze e prospettive future” comunicato stampa

Al Principe di Piemonte il primo di sei convegni tematici promossi dalla Rete Imprese Balneari di Viareggio a favore della valorizzazione del territorio viareggino e delle sue ricchezze

Ha avuto luogo venerdì 5 aprile a partire dalle ore 15 presso la Sala Convegni del Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio il Convegno “Reti d’Impresa e Distretti Turistici: prime esperienze e prospettive future”, organizzato dalla Rete Imprese Balneari di Viareggio in collaborazione con l’Associazione Città Infinite e la Rete Imprese Commercianti Viareggio e Versilia. Durante l’evento esperti del settore hanno trattato la realtà del distretto turistico, inteso come concentrazione territoriale di piccole e medie imprese specializzate nell’offerta di servizi al turista in grado di competere in modo efficiente sul mercato. Un tema attuale e importante per la città di Viareggio che è stato analizzato nei suoi diversi aspetti, come le politiche di marketing territoriale, il rapporto tra ambiente e turismo, la valorizzazione del patrimonio artistico-culturale e le problematiche di natura giuridica e finanziaria che interessano le reti di impresa costituenti il distretto turistico, di fondamentale rilievo specie in un momento storico caratterizzato dall’incertezza normativa come quello attuale.

Gli esperti del settore hanno illustrato come un distretto turistico sia un sistema di imprese e di istituzioni interrelazionate che nel loro insieme hanno un valore maggiore della somma delle singole parti. Rifacendosi al paragone tra distretto turistico e distretto industriale, più volte approfonditamente studiato dalla letteratura, si sono vagliate, oltre le affinità, le differenze presenti tra i due modelli associativi, come le logiche che ne stanno all’origine, il ruolo della comunità locale e territoriale, il valore dell’output e il ruolo delle reti di impresa all’interno dei distretti, che in quelli turistici giocano un ruolo essenziale di collegamento tra domanda ed offerta.

A prendere la parola durante il Convegno sono stati Giovanni Enrico Arrighini, Presidente Associazione Città Infinite, il Prof. Piero Bellandi dell’Università di Pisa, il Prof. Daniele Dalli Ordinario del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa, il Prof. Luigi Ficacci della Soprintendenza per i BBSSAAEE per le Province di Bologna, Ferrara, Forlì/Cesena, Ravenna e Rimini, la Prof.ssa Cristina Pozzi dell’Università degli Studi di Parma e il Dott. Stefano Visone, Direttore Generale Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia. Sono seguite le testimonianze del Dott. Carlo Monti, Presidente della Rete Imprese Balneari Viareggio, di Elisabetta Bellotti, Presidente della Costituenda Rete Imprese Albergatori Viareggio, di Graziano Giannessi, Presidente della Rete Imprese Commercianti Viareggio e Versilia, e di Michela Fucile, Consigliere di Amministrazione Navigo.

Il Convegno sulle Reti d’impresa e Distretti Turistici si inserisce come primo appuntamento nel ciclo di incontri tematici programmati a seguito del recente Convegno “Al Primo posto il Patrimonio culturale e ambientale: anteprime per una sinergia di sviluppo intelligente e sostenibile”, tenutosi a Massarosa il 26 gennaio scorso e promosso dall’Associazione Città Infinite in collaborazione con il Comune di Massarosa. L’iniziativa nel suo insieme ha come prospettiva di realizzare una comune politica di sviluppo, capace di fare sistema, coinvolgendo in prima persona le varie amministrazioni e realtà imprenditoriali della costa tirrenica e ligure. In questa prospettiva il Convegno tenutosi al Principe di Piemonte costituisce il primo dei sei convegni tematici con lo scopo di individuare buone pratiche, idee e proposte che possano favorire la valorizzazione del territorio. Un apposito istituendo “tavolo di sviluppo” coordinerà i risultati emersi in merito a varie tematiche: arte, cultura e formazione; tutela dell’ambiente e green economy; risorse del territorio, agricoltura ed enogastronomia; turismo e commercio; ricerca scientifica e innovazione tecnologica; progettazione e riqualificazione urbana. In questa prospettiva, l’incontro di Viareggio rappresenta per il territorio e per suoi protagonisti, enti, imprese e cittadini, un punto di partenza per una visione sinergica che coinvolga un bacino comune di interessi ampliato in modo naturale alle province della costa tirrenica.

20130405-195039.jpg
Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>