Spiagge: Pizzolante contro Petitti… Il nostro commento

wpid-pizzolante-1-165x165.jpgSpiagge

Questa mattina l’onorevole Emma Petitti che, per chi non lo sapesse, e’ una deputata del PD di Rimini e si occuperebbe, dice, di turismo, “boccia” Pizzolante per la proposta di riforma delle concessioni. L’accusa è’ la seguente: Pizzolante ha cambiato idea, prima diceva che non si può’ uscire dalla Bolkestein ed adesso invece si, ha sostenuto la vendita delle aree dove insistono i manufatti, poi il diritto di superficie per 50 anni ed ora il rinnovo delle concessioni per 30 anni.
Io ho avuto un nonno meraviglioso che diceva: ” l’ignoranza e’ una brutta bestia”.
Come e’ evidente, leggendo la mia proposta pubblicata anche su questa pagina, propongo una soluzione che sta…dentro la Bolkestein, art 12 comma 3. Perché come ho detto tante volte se potessimo cancellare la Direttiva Europea rimarrebbero comunque i trattati. La Petitti studi un po’ e intervenga per criticare ciò che dico e non quello che non dico. Per quanto riguarda la proposta di vendita delle aree dove insistono i manufatti, quella era una proposta di un Sottosegretario del suo partito, fatta anche ai deputati del PD e al sottoscritto, che presentammo insieme, Petitti compresa,a tutte le associazioni di categoria, chiedere per sapere. Memoria corta? Cattiva fede?
Per quanto riguarda il diritto di superficie 50 anni o rinnovo di concessioni per 30 anni…io lascio aperte le due strade, ne stiamo discutendo. E’ evidente che il diritto di superficie richiede un investimento importante ed è’ quindi necessario un tempo di affidamento più lungo. Ma anche qui…sarebbe necessario studiare un po’. Di queste cose sto discutendo con il governo ed Alfano che e’ il capo del secondo partito della coalizione, le ha fatte proprie.
Comunque che tristezza cara Petitti quando la politica si riduce a queste polemiche di respiro cortissimo o a velina dei Niet del curatore fallimentare del Comune di Rimini

 

Il nostro commento: 

A parte i ringraziamenti all’On.le Pizzolante, con cui ci troviamo d’accordo e che i balneari ringraziano…

Veramente chi ha cambiato idea è l’On.le Petitti. Ecco l’excursus del suo cambio di rotta:

qui era con noi:

http://www.donnedamare.it/15-aprile-2014-interventi-alla-camera-dei-deputati-sulle-concessioni-demaniali/

Ecco un suo intervento

Sul fronte delle concessioni demaniali è urgente verificare l’apertura della Commissione europea verso una maggiore flessibilità nell’applicazione della direttiva Bolkestein. “Va colto e seguito con attenzione il segnale positivo arrivato dal commissario europeo Damanaki, secondo la quale la Commissione sarebbe disponibile a modificare i rigidi vincoli della direttiva Bolkestein consentendo maggiore flessibilità ai singoli Stati per tener conto delle peculiarità delle proprie coste”.

http://webtv.camera.it/archivio?legislatura=17&seduta=212&intervento=372405

http://www.donnedamare.it/odg-della-camera-dei-deputati-impegna-il-governo-a-risolvere-la-questione-balneare-italiana/

http://www.donnedamare.it/petitti-pd-occorre-rivedere-i-criteri-di-calcolo/

http://www.donnedamare.it/testo-dellodg-accolto-ieri-notte-dei-deputati-pizzolante-abrignani-arlotti-bergamini-de-maria-petitti-giacobbe-velo/

qui contro:

http://www.donnedamare.it/gnassi-vitali-petitti-e-biagini-contro-il-governo-che-punta-a-vendere-parte-degli-stabilimenti-larenile-resti-pubblico/

Tanto contro che si rifiutò di accettare invito al nostro convegno  e allora scrivevamo:

A causa di impegni istituzionali Emma Petitti non è riuscita a presenziare al convegno organizzato dalla nostra associazione in occasione del 31° SUN di Rimini.

Ci ha mandato un testo che pubblichiamo adesso perché non ci è stato possibile leggerlo durante il convegno a causa del poco tempo.

Colpisce la generalizzazione del discorso, non una parola dove compaia il termine impresa balneare e una volontà minima di aiuto alla nostra categoria. Un’inversione che francamente non capiamo rispetto ai comunicati di poco tempo fa

http://www.donnedamare.it/wp-content/uploads/2013/10/saluto-sun.pdf

Di nuovo a favore:

http://www.donnedamare.it/o-d-g-giacobbe-velo-petitti-tullo-basso-accolto-dal-gv-si-impegna-ad-affrontare-il-problema-balneare-in-tempi-brevi/

On.le Petitti ma Lei da che parte sta? Dalla parte di Gnassi sicuramente!
image

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>