Stessa Spiaggia Stesso Mare: la recensione per il Lido Nadia di Casalbordino

528457_10200939822446670_81293399_nDa Elisabetta Cipollone Masciangelo

Risale al 1999 il mio incontro con la rilassante spiaggia di Casalbordino.
Abito a Roma ma, abruzzese di nascita , passo l’estate a Lanciano nella casa della mia giovinezza.
Da anni non frequentavo più la spiaggia. Una mattina decidemmo, mio marito ed io, di fare una passeggiata in macchina lungo il litorale adriatico.
A Casalbordino scendemmo per una sosta e ci affacciammo dal muretto che cinge lo slargo in cui, tra le rocce, si staglia la candida statua di una Madonna.
Il luogo mi catturò subito; mi piacque quel piccolo cielo blu di ombrelloni e di sdraio dello stesso colore del Lido Nadia ma soprattutto mi apparve come un piccolo “salotto” di persone tranquille.
Non si sentiva il vociare scomposto o la musica sfrenata nelle orecchie di chi cerca risposo e tranquillità.
“Qui mi piacerebbe venire” dissi a mio marito. “L’anno prossimo verremo”- rispose – “quando potrai camminare senza l’aiuto delle stampelle” (avevo subito da poco un intervento di protesi d’anca).  E così fu.
Dal 2000 non abbiamo saltato una stagione nello stabilimento “Nadia” quello del “muretto” e non ci pesa di fare quotidianamente un po’ di chilometri in macchina tra andata e ritorno.
Abbiamo poi scoperto l’ottima cucina del ristorante e quindi spesso rimaniamo lì a mangiare godendoci un ulteriore relax.
Lo stabilimento all’inizio era modesto ma accogliente per l’affabilità dei proprietari e la discrezione dei bagnanti. Di anno in anno ci sono stati dei miglioramenti strutturali per mezzo di lavori notevoli sia del ristorante, ampliato e modernizzato, che dei servizi in generale.
A questo punto mi torna davanti l’immagine del signor Mario felice e preoccupato nello stesso tempo: felice per vedere avverate le sue aspirazioni e preoccupato per il futuro e le spese sostenute.
Il signor Mario, il papà delle attuali socie, è morto prematuramente e all’improvviso avendo dedicato tutta la vita, insieme al simpatico socio di sempre, Concezio (signore anche lui!!) alla realizzazione di quella struttura balneare migliorata e più al passo con i tempi.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>