Turismo, l’assessore Berlangieri: “Competenze rimangano alle Regioni, diversificazione è forza del Made in Italy”

Fonte www.ivg.it Regione. Sì al coordinamento, no alla centralizzazione. All’assessore regionale Angelo Berlangieri non piace l’idea di una regia esclusivamente romana sul turismo. L’attuale ministro dell’esecutivo tecnico Piero Gnudi ha auspicato un ridimensionamento del ruolo delle Regioni in materia turistica. “Ma – sottolinea Berlangieri – Le Regioni su questo punto hanno assunto una posizione di chiara responsabilità”.
“Bisogna fare coordinamento Stato-Regioni perché non ha senso andare su mercati di lungo raggio ognuno separatamente, né fare discipline nornamive diversificate da territorio a territorio – spiega l’assessore ligure – ma le competenze amministrative sul turismo devono rimanere in capo alle Regioni: solo così si riesce a personalizzare l’offerta”.
“La diversificazione turistica è un elemento di forza, non di debolezza del Made in Italy. Nessuna destinazione al mondo ha un’offerta così ampia e variegata. Quindi sì alla più aperta collaborazione, ma ciascuno faccia il proprio mestiere” rimarca Berlangieri.
L’assessore regionale ha oggi illustrato il nuovo piano di promozione per il 2013. “Il piano di marketing – osserva – parte dal basso, così come il piano strategico da cui deriva. Il brand Liguria è dei liguri e dei turisti: deve diventare un elemento di identità culturale. Abbiamo scelto la strategia del ‘wiki brand’, cioè un brand basato sulla partecipazione di tutti”.
“Il mondo della comunicazione, come quello della finanza pubblica, è cambiato. Non sono più importanti i numeri dei contatti, ma è diventato cruciale quanti parlano della destinazione. Il coinvolgimento è sempre più fondamentale. La rete social, che ha anche i costi minori di investimento, è quella più performante, capace di aggiungere qualità. Oggi la qualità si gioca su questo settore” conclude Berlangieri.

Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>