Vegas: Il nostro nemico non è più lo spread, ma nelle imprese che chiudono e nel lavoro che manca”.

Da Itb Italia

E noi siamo Imprese Turistiche. Qualcuno ci vuole ricordare ed urgentemente salvare prima di avere altri esodati a carico dello Stato??? Gli stabilimenti balneari sono stati riconosciuti come imprese turistiche dall’art. 7 della legge 27 marzo 2001 n. 133.

“Un’austerità senza speranza, può diventare il detonatore di una crisi generalizzata”. A lanciare l’allarme il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, all’incontro annuale con il mercato.
“Il necessario risanamento dei conti pubblici nei Paesi più indebitati dell’Eurozona non può che realizzarsi in un quadro di crescita economica. Il risanamento non può che avvenire attraverso un approccio più graduale rispetto a quanto ad oggi previsto dal fiscal compact”. Il nostro nemico non è più lo spread e “dentro gli inafferrabili mercati”, spiega il numero uno della Consob, “ma nelle imprese che chiudono e nel lavoro che manca”.
“In questo contesto – suggerisce il presidente della Consob – le politiche adottate dalle banche centrali possono dare un contributo fondamentale”. Come “le recenti misure della Banca centrale del Giappone (BoJ), i cui effetti sono ancora difficilmente valutabili”, ma che “potrebbero aprire la strada a una riconsiderazione degli interventi di politica monetaria da parte degli altri Paesi”.
Sulle Piccole e medie imprese, base del tessuto produttivo italiano, il presidente della Consob evidenzia il problema del finanziamento. Una situazione che non interessa solo l’Italia, ma anche Europa e Stati Uniti e che “non si può pensare che esso possa essere risolto con interventi pubblici. Si deve trovare una strada che semplifichi e renda più diretto il collegamento tra risparmio e chi ha necessità di capitali per finanziare la propria impresa”. “In una situazione di contrazione del credito bancario – ha continuato – le aziende devono trovare adeguate forme di accesso al mercato dei capitali e oggi il mercato azionario non è attualmente in grado di svolgere questa funzione”.
Vegas chiede poi che la Consob possa essere dotata di maggiori poteri di indagine e di maggiori prerogative per controllare l’operato degli amministratori delle società quotate, compresa la possibilità di attivare misure cautelari verso gli amministratori

20130506-211737.jpg
Share

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>