Venerdì 6 Febbraio, Firenze: “L’incompatibilità tra trattati europei e Costituzione italiana”

QUINDI ANCHE QUESTI

POTREBBERO ESSERE INCOMPATIBILI CON LA COSTITUZIONE ITALIANA?

libertà di stabilimento (art. 49 TFUE ex articolo 43 del TCE)

libertà di prestazione dei servizi (art. 56 TFUE ex articolo 49 del TCE)

parità di trattamento e divieto di discriminazione in base alla nazionalità (artt. 49 e 56 TFUE)

trasparenza e non discriminazione (art. 106 TFUE ex articolo 86 del TCE)

IMG_9776-219x300

Share

One Response to “Venerdì 6 Febbraio, Firenze: “L’incompatibilità tra trattati europei e Costituzione italiana””

  1. alfredo

    Se verificano che avete ragione modificano gli art. in questione.. .
    scherzi a parte, avete saputo cosa sta accadendo in grecia?
    Alex Tsipras sta annullando tutti gli accordi, imposti dalla troika, che danneggiano la grecia, tutelando il popolo e le sue imprese.
    Il neo ministro delle finanze Varoufakis in conferenza stampa congiunta col presidente dell’eurogruppo Jeroen Dijsselbloem disse che la grecia non intendeva cooperare con questa fittizia commissione (le organizzazioni intergovernative che compongono il FMI e le banche private che compongono la BCE)… aggiungerei che nessun popolo europeo ha votato.
    Dijsselbloem indispettito si alzava e mentre si allontanava sussurrava a varoufakis che aveva appena ucciso la troika. Varoufakis rispondeva con un “wow”.
    Ma in italia con gli attuali politici smidollati, proni ai poteri forti questo miracolo non succederà mai.
    Speriamo nei prossimi!!!
    L’importante è sapere, come dimostrato dalla grecia, che ogni stato europeo può agire come meglio crede nell’interesse del proprio popolo.
    Non ha nessun fondamento la solita frase “ce lo chiede l’europa”… caso mai ce lo chiedono gli USA col FMI e le banche della BCE (istituti privati che hanno l’unico obbiettivo di speculare sul debito degli stati).
    Ripeto è importante focalizzare questo punto:
    i nostri politici potrebbero decidere di rinegoziare con la troika, tutti gli accordi che ci danneggiano.
    Invece nonostante abbiamo firmato un contratto con diritto di insistenza, dobbiamo essere grati a questa troika che, forse, ci permetterà di esistere ancora qualche anno.
    Follia!!!
    A presto
    alfredo silvestri

    Rispondi

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>